L’anziano Uchtdorf esprime il suo sostegno al profeta Nelson. Se fino a pochi giorni fa eravate terrorizzati all’idea dell’annunciata riorganizzazione della Prima Presidenza senza Dieter F. Uchtdorf, non eravate i soli.

Uchtdorf, considerato da molti come un’influenza moderatrice che incoraggia l’apertura ed una sorta di mormonismo come un “grande accampamento”, è tra i dirigenti della Chiesa i più amati e prominenti.

La sua sincerità nei confronti della situazione dei rifugiati, le storie sull’aviazione, il grande amore per Spiderman e l’apertura del bere la Diet Coke, lo hanno reso caro a molti.

In breve, Uchtdorf è adatto a prosperare nell’era dei social media. È adattabile alle vignette online ed accessibile.

Come sempre da buon soldato, l’anziano Uchtdorf si è seduto al suo posto tra i Dodici quando è stata annunciata la nuova Prima Presidenza.

In un momento toccante, l’anziano Jeffrey R. Holland ha stretto la mano di Uchtdorf mentre il presidente Nelson ha espresso il suo ringraziamento per il servizio dell’ex consigliere.

Accettiamo il cambiamento nelle chiamate e nell’assegnazione degli incarichi, ma siamo ancora umani ed Uchtdorf ha sicuramente sperimentato una serie di varie emozioni negli ultimi giorni.

Tuttavia, nonostante il modo in cui i social media si siano focalizzati sulla situazione, il mondo non sta finendo e l’apostolo stesso ha avuto alcune parole di incoraggiamento.

Sostegno al profeta

In un post pubblicato su Facebook il 16 gennaio, Uchtdorf ha sottolineato il suo sostegno al profeta Nelson e alla nuova Prima Presidenza ed il suo entusiasmo nel tornare nel Quorum dei Dodici:

È stata una gioia partecipare all’annuncio di questa mattina della nuova Prima Presidenza. Amo e sostengo il presidente Russell M. Nelson, il presidente Dallin H. Oaks e il presidente Henry B. Eyring.

Posso assicurarvi che il Signore stesso è a capo della Sua chiesa, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Il Signore ha fornito un piano divino in modo che la Sua Chiesa sia sempre guidata da profeti, veggenti e rivelatori. Approfitto dell’opportunità di associarmi ai miei fratelli del Quorum dei Dodici Apostoli.

Li amo e non vedo l’ora di servire con loro mentre noi, insieme a voi, ci sforziamo di servire il Signore.

In tutta la confusione che circonda una nuova Prima Presidenza, inclusa l’”estromissione” di Uchtdorf e la “retrocessione” di Eyring, è facile dimenticare che siamo in questo insieme.

Il presidente Nelson si sforza di servire il Signore. L’anziano Uchtdorf si sforza di servire il Signore.

Siamo tutti incoraggiati a cercare di servire il Signore, indipendentemente dalla nostra chiamata o posizione.

L’ultima riga del post di anziano Uchtdorf dovrebbe essere quella che risuona di più con noi, molto più della speculazione sul perché colui che è stato definito “volpe argentata” sarà un po’ meno visibile.

Questo articolo è stato scritto da Geoff Openshaw e pubblicato sul sito thisweekinmormons.com. Questo articolo è stato tradotto da Cinzia Galasso.

(Visited 45 times, 1 visits today)