Amo la Bibbia. Se potessi farvi vedere quanto, penso che mi credereste. È una delle influenze più importanti della mia vita oggi. Prima che qualcuno di voi si irriti a causa del mio titolo, per favore prendetevi del tempo per leggere l’articolo e capire da dove nasca.

La Bibbia mi aiuta a diventare un marito, un padre, un imprenditore ed un amico migliore. Ma ecco la mia domanda.

Sto cercando di capire perché le persone siano in grado di credere così facilmente nella Bibbia, ma non sono disposte a considerare la possibilità che anche il Libro di Mormon possa essere vero.

Credere nella Bibbia

Se chiedete a coloro che si professano cristiani, vi diranno che credono che la Bibbia sia l’infallibile parola di Dio. Sono d’accordo con loro, tranne che per la parte dell’infallibilità (parlerò più avanti di questo).

Bene… la mia prossima domanda è: “Quale Bibbia?”. Ci sono letteralmente centinaia di traduzioni con lievi variazioni in ciascuna di esse.

Alcune varianti sono piacevoli, ma altre non si assomigliano nemmeno tra loro. Molte persone dicono “Torniamo alla versione greca” e allora chiedo: “Conoscete il greco?” e mi rispondono: “No, ma lo conosce il mio pastore”.

Quindi io chiedo: “E a cosa serve il greco, visto che Gesù e gli apostoli parlavano il galileo aramaico?”.

Giuseppe (il più grande storico ebreo) ci dice che il greco non si parlava nel primo secolo in Israele e che fosse una rarità per un ebreo conoscere il greco. Quindi, in realtà, nessuno su questo pianeta può mostrarmi i manoscritti originali del Nuovo Testamento.

Sono andati perduti! Tutto ciò che abbiamo sono copie di copie di copie di centinaia di traduttori che hanno “cercato di riprodurlo nel modo giusto”. Così quando un “mormone” dice:

“No io non riesco a riprodurre le lastre d’oro perché tu possa vederle” non è molto diverso da chi dice di non poter riprodurre la Bibbia originale per farcela vedere.

L’assenza dell’originale non cambia molto per me e suppongo non cambi molto per voi.

La Bibbia che possediamo è completa?

Un’altra domanda che potrei fare è chi ha deciso che la Bibbia sarebbe stata costituita da 66 libri. Ci sono 39 libri nell’Antico Testamento e 27 libri nel Nuovo Testamento nella Bibbia. Perché?

Chi ha ricevuto una rivelazione da parte di Dio che quei 66 libri contenevano tutto ciò che Dio voleva che noi sapessimo nei seguenti 2000 anni?

Non Pietro, perché la Bibbia è stata compilata molto tempo dopo la morte di Pietro. La maggior parte delle persone non si rende nemmeno conto che la Bibbia non è in ordine cronologico.

L’Apocalisse non è sicuramente l’ultimo libro scritto, anche se appare come ultimo nel Nuovo Testamento.

E che cosa ne pensiamo dei “libri persi?” E del 3 Corinzi in 1 Corinzi 5:9 o dell’epistola alla Chiesa di Laodicea (Colossesi 4,16).

E del libro di Enoch (Giosuè 10:13; 2 Samuele 1:18); del libro degli atti di Salomone (1 Re 11:41); o del libro di Samuele il veggente (1 Cronache 29:29)?

Cosa è avvenuto durante il ministero di 40 giorni di cui leggiamo in Atti 1? Cosa succede se in uno di quei libri era presente qualcosa che Dio voleva che noi sapessimo?

Quello che voglio dire è:

  • Abbiamo bisogno di profeti! Amos 3:7 dice: “Sicuramente il Signore Dio non farà nulla, ma rivela il suo segreto ai suoi servitori, i profeti”. Solo un profeta che riceve la rivelazione è in grado di dirci cosa dovrebbe e non dovrebbe essere incluso nella “Parola di Dio”.

Nessun monaco, riformatore o studioso è in grado di rendere tale dichiarazione, non importa quanto bene voglia farlo. Per dire che il canone è chiuso avrebbe bisogno di una rivelazione in sé.

  • Ci vuole altrettanta fede per dichiarare che la Bibbia è vera come per fare la stessa dichiarazione sul Libro di Mormon.

Lasciate che ve lo illustri

In Esodo 14 c’è un uomo chiamato Mosè che attraversò il Mar Rosso. Letteralmente… gli ebrei hanno camminato su un terreno asciutto. In Giosué 10:12, il sole era fisso e la luna non si muoveva.

Quindi ciò che dice è che la terra aveva smesso di ruotare.

In Genesi 19:24-26, la moglie di Lot si trasformò in una colonna di sale. In Numeri 22:28-30 un’asina parla al suo padrone. Gli dice cosa accade! In Giudici 14-16, Sansone uccide 1.000 Filistei da solo… con una mascella di un asino.

Nella Genesi 6, un ragazzo chiamato Noè costruisce una nave per lui e sua moglie, oltre ai loro 3 figli e le loro mogli.

Oh sì… insieme a due animali di ogni tipo, di uccelli e di semi. La terra viene successivamente inondata. Dobbiamo ancora trovare l’arca.

In Daniele 3, Shadrac, Meshac e Abed-nego camminano in un fuoco ardente e non si bruciano. In 2 Re 2:11 Elia viene portato in cielo su un “carro di fuoco”.

In Matteo 14:25-26, Gesù cammina sull’acqua. Anche Pietro fa alcuni passi sull’acqua! E soprattutto abbiamo la Nascita da una Vergine e la successiva espiazione e risurrezione del Signore Gesù Cristo.

Questi sono solo alcuni esempi di cose che sono apparse nella Bibbia, che la maggior parte delle persone accetta senza metterle in discussione.

In Matteo 23, Cristo era confuso dai farisei e dalla loro volontà di accettare così facilmente gli insegnamenti e le storie di Abramo e di Mosè, ma non nell’essere disposti a considerare anche le cose che Cristo stava facendo ed insegnando in quel preciso istante.

“Un profeta non ha alcun onore nel suo paese”… e nel suo tempo potrei aggiungere.

Tutto questo sembra incredibile? Naturalmente! Eppure tanti ci credono. Perché? Perché sanno, come lo so io, che con Dio tutte le cose sono possibili e chi siamo noi per metterlo in discussione o limitarlo in ciò che può o non può fare?

Sembra più credibile del fatto che Dio sia apparso ad un ragazzo profeta in un boschetto di alberi o che un antico libro sia stato sepolto nella terra molto tempo fa?

Quindi pensate a tutto questo per un secondo! Pensateci davvero! Lasciami solo dire che voi credete nella Bibbia e credete che sia infallibile.

Sapete che non ci sono documenti originali da cui avere delle fonti sicure e, anche se li aveste, non avreste alcuna prova che le cose effettivamente scritte nei documenti originali siano accadute realmente.

Con tutta questa fede… sono curioso… perché è così difficile dare una possibilità al Libro di Mormon?

Credere nel Libro di Mormon

Tante persone non credono in Joseph Smith e nel Libro di Mormon perché “non c’è modo che queste cose possano accadere in questi giorni” o perché “il mio amico mi ha detto che è una frode”. Bene… indovinate?

Queste sono le stesse cose che si dicono anche sulla Bibbia… eppure ci credete. Allora perché non dare al libro di Mormon una possibilità?

Ve lo dico sinceramente, non so quanto crederei nella Bibbia se non avessi una seconda testimonianza nel Libro di Mormon che sostiene la verità di quanto ha avuto luogo nella Bibbia.

Lo sapete che uno dei motivi principali per il quale è stato scritto il Libro di Mormon è quello di testimoniare della Bibbia ed aiutare le persone che non sono sicure della sua veridicità?

Poiché ecco, questo (Libro di Mormon) è scritto con l’intenzione di credere nella Bibbia; e se credete nella Bibbia crederete anche nel Libro di Mormon; e se crederete nel Libro di Mormon, conoscerete i vostri padri e anche le meravigliose opere fatte dalla potenza di Dio in mezzo a loro (Mormon 7:8-9).

Credo che il Signore avesse visto che il giorno in cui ci saremmo trovati a vivere sarebbe stato pieno di scettici e di dubbi.

Sapeva che la gente avrebbe iniziato a dubitare della realtà di Dio e di Cristo e della veridicità della Bibbia e così ha chiamato un profeta per tradurre un libro antico simile alla Bibbia, come un altro testamento di Gesù Cristo.

Tutto quello che sto cercando di dire è che se siete disposti ad accettare e credere nella Bibbia, allora perché non date una possibilità al Libro di Mormon?

Entrambi richiedono una dose di fede e se ciò che è accaduto nella Bibbia è possibile, allora è possibile anche quello che è accaduto nel Libro di Mormon.

Il Libro di Mormon non contraddice in alcun modo la Bibbia. Piuttosto, la rinforza in ogni forma. È il bastone di Giuseppe di cui si parla in Ezechiele 37:15-17 ed è la registrazione delle “altre pecore” di cui Cristo parla in Giovanni 10:16.

Dategli un’opportunità…

Questo articolo è stato scritto da Greg Trimble e pubblicato sul sito gregtrimble.com. Questo articolo è stato tradotto da Cinzia Galasso.

(Visited 108 times, 1 visits today)