Abbiamo avuto la gloriosa opportunità di ascoltare un’altra Conferenza generale della Chiesa. Ci siamo preparati per ricevere la parola del Signore? Siamo in sintonia così che possiamo avere delle risposte alle nostre domande?

Una veloce revisione ad alcune parole del profeta Mormone potrebbe aiutare a prepararci.

Il Signore stesso ci diede uno schema per ricevere le Sue parole attraverso i suoi servi – e specialmente ascoltare la voce del profeta:

“Pertanto, e intendo la chiesa, date ascolto a tutte le sue parole e ai suoi comandamenti che egli vi darà come li riceve, camminando in tutta santità dinanzi a me; poiché accoglierete la sua parola come se fosse dalla mia propria bocca, in tutta pazienza e fede.” (DeA 21:4-5)

E questo comandamento, dato il giorno in cui fu organizzata la Chiesa è seguito da una-sorprendente promessa—di cui ne abbiamo davvero bisogno oggi:

“Poiché, se fate queste cose, le porte dell’inferno non prevarranno contro di voi; sì, e il Signore Iddio disperderà i poteri delle tenebre dinanzi a voi e farà sì che i cieli siano scossi per il vostro bene e per la gloria del suo nome.” (DeA 21:6)

Abbiamo dedicato qualche minuto per raccogliere 12 ammonimenti che il profeta Mormone ci ha dato negli ultimi cinque anni. Ce ne sono molti altri. Li stiamo seguendo?

1-Essere di buon animo

Ottobre 2012

“Siamo di buon animo nel nostro fare quotidiano. Anche se viviamo in tempi sempre più pericolosi, il Signore ci ama ed è attento a ognuno di noi. Egli è sempre dalla nostra parte quando facciamo ciò che è giusto. Lui ci aiuterà nei momenti di necessità.

Le difficoltà arrivano nella nostra vita, così come i problemi che non ci aspettavamo e che non avremmo mai voluto. Nessuno di noi è immune.

Lo scopo della mortalità è imparare e crescere per essere come nostro Padre, ed è specialmente durante i momenti difficili che impariamo di più, per quanto le lezioni possano essere dolorose.  

Peraltro le nostre vite possono essere riempite di gioia se seguiamo gli insegnamenti del vangelo di Gesù Cristo.”

2-Andate al Tempio

Aprile 2015

“Miei fratelli e sorelle, nelle nostre vite avremo tentazioni; avremo difficoltà e sfide. Se andremo al Tempio, e ricordiamo le alleanze che facciamo lì, saremo meglio capaci di superare quelle tentazioni e sopportare le nostre prove. Nel tempio possiamo trovare la pace.”

3-Guardate a Gesù come nostro Esempio

Ottobre 2014

“Mentre guardiamo a Gesù come nostro Esempio e seguiamo le Sue orme, possiamo ritornare al nostro Padre Celeste per vivere con Lui per sempre. Il profeta Nefi disse, “A meno che un uomo non perseveri fino alla fine, seguendo l’esempio del Figlio del Dio vivente, non può essere salvato.”

4-Edificate una fede grande e potente

Aprile 2016

“Possiamo noi scegliere di edificare dentro di noi una fede grande e potente che sarà la nostra difesa più efficace contro i dardi dell’avversario- una fede reale, il tipo di fede che ci sosterrà e rafforzerà il nostro desiderio di scegliere il giusto.

Senza questo tipo di fede, non andiamo da nessuna parte. Con essa, possiamo raggiungere i nostri obiettivi.”

5-Siate coraggiosi, difendete un principio

Aprile 2014

“Tutti noi affronteremo paura, sperimenteremo il ridicolo, e incontreremo l’opposizione. Facciamo sì che–tutti noi-possiamo avere il coraggio di sfidare il consenso comune, il coraggio di difendere il nostro credo.

Il coraggio, non il compromesso, porta il sorriso dell’approvazione di Dio. Il coraggio diventa una virtù vivente e attraente quando è considerata non solo una volontà di morire coraggiosamente ma anche la determinazione di vivere decentemente.

Mentre andiamo avanti, sforzando di vivere come dovremmo, noi riceveremo sicuramente aiuto dal Signore e potremo trovare conforto nelle Sue parole. Amo questa promessa fatta nel libro di Giosuè:

“Io non ti abbandonerò, né ti dimenticherò” “…Sii forte e fatti animo; non ti spaventare e non ti sgomentare, perché l’Eterno, il tuo Dio, sarà teco dovunque andrai.”

6-Osservate la Parola di Saggezza

Ottobre 2016

“Possiamo noi aver cura dei nostri corpi e delle nostre menti osservando i principi indicati bella Parola di Saggezza, un piano divino. Porto testimonianza, con tutto il mio cuore e la mia anima, delle benedizioni gloriose che ci aspettano se faremo così.”

7-Amatevi gli uni gli altri e amate Dio

Aprile 2014

“Non possiamo amare veramente Dio se non amiamo i nostri compagni di viaggio nella mortalità. Similmente, non possiamo amare veramente il nostro prossimo se non amiamo Dio, il Padre di tutti noi.

L’apostolo Giovanni ci dice: “Questo è il comandamento che abbiam da lui: che chi ama Dio, ami anche il suo fratello.” Siamo tutti figli di spirito del Padre Celeste e, in quanto tali, siamo fratelli e sorelle. Se terremo a mente questa verità, amare tutti i figli di Dio diventerà più facile.

Invero, l’amore è l’essenza stessa del Vangelo e Gesù Cristo è il nostro Esempio. La Sua vita fu un retaggio d’amore: per i malati che guarì, gli oppressi che sollevò, i peccatori che salvò. Alla fine, la folla adirata gli tolse la vita.

Ciò nonostante, ancora risuonarono le parole compassionevoli che pronunciò sul Golgota: “Padre perdona loro perché non sanno quello che fanno -un’espressione suprema nella mortalità, di compassione e amore.

8.Guardate gli uomini come possono diventare

Ottobre 2012

“Qualche volta far sapere ai nostri fratelli che sono necessari e hanno valore può aiutarli a fare quel passo nell’impegno e piena attività. Questo è vero per i detentori del sacerdozio a prescindere dall’età.

È nostra responsabilità di dare loro opportunità per vivere come dovrebbero.

Noi li possiamo aiutare a superare le loro debolezze. Dobbiamo sviluppare la capacità di vedere gli uomini non come sono al presente ma come possono diventare quando ricevono testimonianze del vangelo di Cristo.”

9-Ricordate sempre il vostro Padre Celeste

Ottobre 2013

“Miei fratelli e sorelle, possiamo noi avere un impegno con il nostro Padre Celeste che non abbia alti e bassi durante gli anni o i periodi di crisi della nostra vita.

Non dovremmo aver bisogno delle difficoltà per ricordarci di Lui, e non dovremmo essere spinti all’umiltà prima di darGli la nostra fede e fiducia.

Possiamo noi sforzarci di essere vicini al nostro Padre Celeste. Nel fare ciò, dobbiamo pregarLo e ascoltarLo ogni giorno. Noi abbiamo veramente bisogno di Lui ogni ora, sia nel momenti di sole che in quelli di pioggia.

Possa sempre la Sua promessa essere il nostro motto: “Io non ti abbandonerò, né ti dimenticherò.”

10-Riponete la vostra fiducia nel Signore

Aprile 2013

“Noi viviamo in un tempo nella storia del mondo in cui ci sono molte sfide difficili ma anche grandi opportunità e motivi di gioire. Ci sono, naturalmente, quei momenti in cui proviamo delusioni, tristezze e anche tragedie nelle nostre vite.

Comunque, se riponiamo la nostra fiducia nel Signore, Lui ci aiuterà nelle nostre difficoltà, qualsiasi esse siano. Il salmista ha dato questa rassicurazione: “Il pianto può durare una notte, ma la gioia arriva al mattino.”

11-Osservate i Comandamenti

Ottobre 2015

“Il mio messaggio per voi stasera è diretto. Ed è questo: osservate i comandamenti.

I comandamenti di Dio non sono dati per frustarci o per essere degli ostacoli alla nostra felicità. È vero proprio il contrario. Colui che ci ha creato e che ci ama perfettamente sa come dobbiamo condurre la nostra vita per poter ottenere la maggiore felicità possibile…

Vi imploro di evitare qualsiasi cosa che vi privi della felicità qui nella vita terrena e della vita eterna nel mondo a venire. Con questi inganni e queste menzogne l’avversario vi condurrà giù per un pendio scivoloso verso la vostra distruzione, se glielo permetterete..

Occorrerà grande coraggio per rimanere fedeli e leali in mezzo alle sempre crescenti pressioni e alle influenze insidiose che ci circondano e che distorcono la verità, aboliscono ciò che è buono e decente, e tentano di affermare le filosofie umane del mondo…

Spero che possiamo comprendere che la nostra più grande felicità in questa vita giunge quando seguiamo i comandamenti di Dio e obbediamo alle Sue leggi!”

12-Rimanete forti e fedeli alla verità del Vangelo

Aprile 2012

“Credete che rimanere forti e fedeli alle verità del Vangelo è della massima importanza. Io porto testimonianza di ciò!”

Questo articolo è stato originariamente scritto da Scot e Maurine Proctor ed è stato pubblicato su ldsliving.com, intitolato 12 Admonitions President Monson Gave in General Conference: Are We Following Them? Italiano©2017 LDS Living, A Division of Deseret Book Company | English ©2016 LDS Living, A Division of Deseret Book Company

(Visited 237 times, 1 visits today)