Joseph Smith, il fondatore della religione mormone, è un falso profeta? Tutto ebbe inizio con un ragazzo di quattordici anni, che fra il tumulto delle religioni, iniziò a cercare la verità alla quale poi dedicò tutta la sua vita.

Joseph Smith, un falso profeta di Dio?

Durante il periodo in cui nella parte occidentale dello stato di New York sorse un insolito tumulto riguardo alla religione, Joseph Smith cominciò ad essere agitato riguardo a tale tumulto religioso, in quanto non sapeva a quale chiesa dovesse unirsi.

Un giorno, mentre leggeva la Bibbia, fu colpito profondamente da un versetto che si trova nell’Epistola di Giacomo, primo capitolo, quinto versetto, che dice: “Che se qualcuno di voi manca di sapienza, la chiegga a Dio che dona a tutti liberalmente senza rinfacciare, e gli sarà donata”.

Dopo aver ponderato e meditato se rimanere nel dubbio o chiedere a Dio, decise di agire in base a quello che aveva sentito nel suo cuore, cioè chiedere direttamente a Dio per capire a quale di queste religioni avrebbe dovuto unirsi.

Si recò quindi nel bosco a pregare ed in risposta alla sua preghiera, il profeta Joseph Smith, ricevette una visione del Padre e del Figlio.

Durante questa visione, gli fu detto che non avrebbe dovuto unirsi a nessuna di queste religioni, ma che gli sarebbe stata rivelata passo per passo ogni verità per restaurare la Chiesa di Gesù Cristo come nei tempi antichi, con apostoli e profeti, oggi conosciuta come Chiesa Mormone, ma ufficialmente chiamata Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Joseph, uno strumento nelle mani del Signore

Il profeta Joseph Smith è stato il mezzo tramite il quale Dio ed il Suo Unigenito Figliuolo Gesù Cristo, hanno restaurato la chiesa sulla terra insieme a tutte le sue dottrine e verità, dopo un lungo periodo di apostasia iniziato al tempo in cui Gesù Cristo fu crocifisso.    

Potremmo scrivere pagine di storia a riguardo e discutere ininterrottamente  su come discernere la verità dall’errore, in realtà la vera conoscenza non nasce soltanto dalla logica, dallo studio e dal sapere, ma soprattutto dal cuore.

La stessa cosa che fece Joseph Smith, il profeta della restaurazione, possiamo farla anche noi oggi chiedendo a Dio, Padre Eterno, se veramente Joseph Smith è stato ed è un profeta di Dio e se il vangelo della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi giorni è vero.

Un invito speciale nato dal vissuto di Joseph Smith

Dopo aver letto le scritture, che sono le fonti principali tramite le quali possiamo acquisire conoscenza allontanandoci dalle filosofie degli uomini che ci creano ancora più confusione e convinzioni errate, dobbiamo cercare una risposta, quella che sussurra al nostro cuore e alla nostra mente la verità per la potenza dello Spirito Santo, un personaggio di Spirito attraverso il quale il Signore comunica le Sue verità.

Egli parlerà alla nostra mente e al nostro cuore, con voce calma e sommessa che farà ardere il nostro cuore nel momento in cui chiederemo con intento reale, con sincerità e con la mente aperta a ricevere, senza stare punto in dubbio.   

La conoscenza acquisita con lo studio e quella acquisita tramite lo spirito che parla al nostro cuore attraverso la preghiera, creeranno un sigillo perenne di pace nella nostra vita, due punti di forza incrollabili dai quali nessun vento di dottrina e filosofia potrà più sballottarci.

Joseph Smith fu perseguitato e alla fine ucciso, sigillando con il sangue la verità per la quale aveva tanto lavorato, lottato e vissuto.

Essendo solo un ragazzo di quattordici anni privo di influenze del mondo, fu scelto dal Signore per portare alla luce eterne verità, fra le quali il Libro di Mormon, restaurando così la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Non possiamo convincere la mente di qualcosa che il cuore non sente, alla domanda che tutti possono porsi: “Joseph Smith è un vero profeta?”, rispondiamo con il semplice invito di cercare, bussare e chiedere.

Nello stesso modo in cui il profeta Joseph Smith trovò finalmente pace fra il tumulto delle varie dottrine inginocchiandosi ed aprendo il suo cuore a Dio, possiamo noi trovare pace ricercando la verità tramite una semplice preghiera.

Il Signore ci ha promesso che se chiederemo con fede ci sarà dato e se busseremo con costanza ci verrà aperto.

Egli desidera che i Suoi figli conoscano Lui, il vero Dio vivente e le Sue verità restaurate in quest’ultima dispensazione, che noi chiamiamo gli ultimi giorni.

 

Questo articolo è stato scritto da Sabrina Santalena

 

(Visited 35 times, 5 visits today)