Mentre ero fuori città, lo scorso fine settimana, ho partecipato ad una riunione al caminetto, dove Alex Boye ha condiviso un discorso, con noi, dal titolo: ‘Cellulare contro Libro di Mormon “.

Mi è piaciuto così tanto che, quando sono tornato a casa, l’ho cercato on-line e ho voluto condividerlo! Ho anche cambiato qualcosa e aggiunto un paio diriflessioni! Buona lettura!

Che cosa accadrebbe se… trattassimo il Libro di Mormon come trattiamo il nostro cellulare?

  • Che cosa succede se lo portiamo in giro nelle nostre borse o tasche?
  • Che cosa succede se mostriamo agli amici la nostra parte preferita?
  • E se fosse la prima cosa che guardiamo quando ci alziamo?
  • E se lo sfogliamo più volte al giorno?
  • Che cosa succede se lo usiamo quando ci perdiamo?
  • Che cosa succede se torniamo indietro, per andarlo a prendere, quando ce lo siamo dimenticati?
  • Che cosa succede se lo usiamo per ricevere i messaggi?
  • Che cosa accade se lo trattiamo come se non potessimo vivere senza di lui?
  • Che cosa succede se lo regaliamo ai figli e agli amici?
  • Che cosa succede se lo usiamo per trovare le risposte alle domande della vita?
  • Che cosa succede se lo usiamo quando siamo soli?
  • Che cosa succede se lo usiamo quando siamo in viaggio?
  • Che cosa succede se lo usiamo in caso di emergenza?
  • Che cosa succede se passiamo 1/10 del nostro tempo, ad usarlo?
  • Che cosa succede se lo usiamo per controllare il tempo? (o i segni dei tempi)
  • E se si rivelasse utile per scoprire l’autostima?
  • Che cosa succede se lo usiamo per comunicare con il Padre?
  • Che cosa succede se lo usiamo quando abbiamo bisogno di indicazioni?
  • Che cosa accadrebbe se trattassimo il Libro di Mormon come trattiamo il nostro cellulare?

E a differenza dei nostri cellulari… ha un piano, con uso illimitato. Nessun costo di roaming. Avete sempre la ricezione. Non c’è mai bisogno di ricaricarlo. Nessun segnale debole.

Non dobbiamo preoccuparci che il nostro Libro di Mormon si disconnetta, perché il nostro Salvatore ha già pagato il conto!

Pensateci! Avete una copia fisica del Libro di Mormon? Quando è stata l’ultima volta che lo avete letto?

Che lo avete condiviso con un amico? Che lo avete sfogliato, in un momento di bisogno? Che vi siete rivolti ad esso, in un momento di gioia? Considerate le parole di un profeta:

“Ogni Santo degli Ultimi Giorni dovrebbe rendere lo studio di questo libro una ricerca che duri tutta la vita. In caso contrario, egli sta mettendo la sua anima in pericolo e trascurando quello che potrebbe dare unità spirituale e intellettuale a tutta la sua vita.

C’è differenza, tra un convertito, che è costruito sulla roccia di Cristo attraverso il Libro di Mormon e rimane in possesso di quella verga di ferro, e chi non lo è” (Ezra Taft Benson).

(Visited 52 times, 1 visits today)