In molti non conosceranno il professore cattolico Dr. Stephen H. Webb, ma egli ha fatto molto per difendere i principi, valori e le scritture della Chiesa.

Quando la maggior parte del mondo si rifiutava di riconoscere i Mormoni come Cristiani, lui li ha pubblicamente difesi dicendo “I Mormoni sono più Cristiani di molti altri tra le principali fedi Cristiane che non prendono seriamente la sbalorditiva dichiarazione che Gesù sia il figlio di Dio.”

Quando Webb morì all’età di 54 anni il 5 marzo 2016 in molti, studiosi Mormoni compresi, si sono dispiaciuti della perdita di un uomo così incredibile.

“Nessun teologo contemporaneo, non membro della Chiesa, si è avvicinato alla teologia Mormone con più cura e rigore di Stephen H. Webb:” ha dichiarato Blair Hodges, membro dell’Istituto di studi religiosi Neal A. Maxwell della Brigham Young University, al Salt Lake Tribune (trovate qui l’articolo in inglese).

Egli credeva e ha dimostrato che il Mormonismo, in particolare il Libro di Mormon, sia “‘ossessionato’ da Cristo”.

“Dopo aver letto per davvero questo libro, sono rimasto grandemente sorpreso” ha scritto. “Nessuno spicca tranne Lui. ‘E noi parliamo di Cristo, gioiamo in Cristo, predichiamo il Cristo, profetizziamo di Cristo e scriviamo secondo le nostre profezie affinché i nostri figlioli possano sapere a quale fonte possono rivolgersi per la remissione dei loro peccati’ (2 Nefi 25:26).”

Anche se i suoi primi scritti sopra citati mostrano il suo rispetto per la fede Mormone, egli non risparmiò le critiche.

In qualsiasi caso, poco prima della sua dipartita, il Dr. Webb ha condiviso in una mail a LDS Living che la sua visione era “cambiata, cresciuta e divenuta molto più profonda da allora.”

La mail continuava: “Scrissi quell’articolo quando ero solo all’inizio del mio viaggio alla scoperta del Vangelo Restaurato. Da allora ho imparato moltissimo riguardo e grazie ai Santi.”

Webb era inflessibile nel sostenere che studiare il Mormonismo ed incontrare i Mormoni lo hanno reso un Cristiano migliore.

Questo ha ispirato Webb a scrivere un nuovo libro, “Cristianità Mormone: Ciò che i Cristiani Non-Mormoni possono imparare dai Santi degli Ultimi Giorni” ed ancora un altro intitolato “Cattolici e Mormoni: Una Conversazione Teologica.”

In un botta e risposta con American Magazine (qui l’intervista integrale), Webb ha dato altri esempi di come il Mormonismo lo aveva cambiato e come avrebbe potuto influenzare in meglio altri Cristiani, particolarmente i Cattolici. Ecco giusto qualche estratto:

…Per me, il Libro di Mormon è un testo apparentemente miracoloso che tratta questioni teologiche in forma narrativa.

Leggendolo con l’occhio della fede, senza sottoporlo agli standard della storiografia moderna, si riesce a trovare la soluzione a molte controversie che hanno diviso i Protestanti nel diciannovesimo secolo e dei principi che portano ad un più ampio e ricco senso di Cristianità che al tempo non esisteva.

Cosa possono imparare i Cattolici dai Mormoni?

…Sia Mormoni che Cattolici parlano di opere e di santità più dei Protestanti, entrambi potrebbero imparare gli uni dagli altri in questa materia. Inoltre, i Mormoni credono fortemente nella realtà fisica del paradiso.

Il Cattolicesimo utilizzava un approccio più grafico e dettagliato verso il paradiso in passato, ma lo abbiamo in gran parte abbandonato, temo. Abbiamo davvero tanto da imparare dalla sicurezza che i Mormoni hanno in un aldilà materialmente esistente.

I Mormoni hanno anche un forte senso di connessione tra i vivi e i morti… Noi Cattolici potremmo arrivare ad apprezzare la nostra responsabilità verso chi non c’è più, in nuovi modi studiando il Mormonismo.

Cosa possono imparare i Mormoni dai Cattolici?

I Mormoni credono che la Cristianità abbia smarrito la strada dopo la morte degli Apostoli originali, quindi molti di loro non leggono un granché riguardo alla teologia tradizionale. Non fraintendetemi.

Ho trovato dei Mormoni teologicamente più curiosi e preparati di ogni altra chiesa che conosca. Sono incredibilmente colti riguardo alla loro dottrina e, siccome sono una religione di minoranza, sono molto preparati quando si tratta di dimostrare l’importanza e coerenza di tali dottrine.

I Mormoni sono teologicamente curiosi e intellettualmente audaci nella loro fede. Ma spesso non sanno in che modo ciò in cui credono si inserisca nel quadro generale della tradizione Cristiana.

Io cerco col mio lavoro di mostrare come il Mormonismo non sia una forma isolata ed inaccessibile di Cristianità. La dottrina Mormone ha molti paralleli interessanti in altre precedenti parti della storia e tradizione Cristiana…

Qual è, secondo la sua comprensione, il messaggio centrale del Mormonismo?

Il messaggio centrale non è diverso da quello di qualsiasi altra Chiesa. Ogni Mormone con cui io abbia parlato ed ogni libro Mormone che io abbia letto afferma la divinità di nostro Signore Gesù Cristo in quanto Figlio di Dio e nostro unico e vero Salvatore…

Se potesse dire una sola cosa a Papa Francesco riguardo ai Mormoni, quale sarebbe?

Che è arrivato il tempo che i Cattolici prendano i Mormoni sul serio. Un buon argomento da cui cominciare potrebbe essere il riconsiderare la decisione dell’allora Cardinale Joseph Ratzinger di negare la validità del battesimo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Un buon luogo per cominciare sarebbe Roma ed un buon momento sarebbe quando i Mormoni apriranno lì il loro nuovo Tempio!

Quindi ecco qui: i consigli, le scoperte e le incredibili riflessioni di un uomo che all’inizio era ostile verso la Chiesa, ma gradualmente ha imparato a rispettare ed amare la sua teologia ed i suoi membri aprendo la mente, leggendo e studiando seriamente il Libro di Mormon.

Siamo grati per la gentilezza del Dr. Webb, per le sue ricerche ed i suoi sforzi per diffondere messaggi positivi riguardo al Mormonismo in tutto il mondo.

Questo articolo è stato originariamente scritto da Danielle B. Wagner ed è stato pubblicato su ldsliving.com, intitolato Catholic Professor: The Book of Mormon Is a Miraculous Text. Italiano ©2016 LDS Living, A Division of Deseret Book Company | English ©2016 LDS Living, A Division of Deseret Book Company

(Visited 1.154 times, 1 visits today)