Prepararsi per il Tempio Mormone. Recentemente mi è stato assegnato un discorso per la riunione sacramentale, che trattava di preparazione per il tempio.

Mentre riflettevo sull’argomento, ho realizzato che la maggior parte di noi, membri attivi della Chiesa Mormone, spende gran parte della propria vita preparandosi per il tempio. Come?

Facendo del nostro meglio per osservare i comandamenti, pentendoci quando necessario, pregando, leggendo le scritture, frequentando le riunioni della Chiesa e applicando ogni singolo principio del vangelo al meglio delle nostre capacità.

Tutto ciò che facciamo per aumentare il nostro livello di spiritualità e per affilare la nostra capacità di udire i suggerimenti dello Spirito Santo è una preparazione per il tempio.

La preparazione per il tempio è ininterrotta.

Prepararsi per il tempio mormone

Quando sono andata al tempio in Idaho Falls per ricevere la mia investitura, cinquant’anni fa (prima di partire per una missione a tempo pieno), non c’erano le classi di preparazione per il tempio.

Ad ogni modo io pensavo di essermi preparata bene; avevo fatto i miei battesimi nel tempio, avevo ottenuto il diploma di seminario e istituto e avevo partecipato agli incontri ecclesiastici con vera fede per tutta la mia vita.

Nonostante ciò ho trovato l’investitura un’esperienza completamente diversa da ogni altra avuta in precedenza all’interno della Chiesa e ciò fu in qualche modo sconcertante.

Dopo tutti questi anni sto avendo l’opportunità di insegnare nelle classi di preparazione per il tempio; che benedizione!

Ogni volta che vado attraverso il corso composto di sette lezioni, aggiungo un pezzo del puzzle a quelli che ho riunito in ogni esperienza avuta al tempio.

Lasciate che vi racconti di alcune tra le mie lezioni preferite nel corso tenuto dalla chiesa per la preparazione per il tempio.

IL PIANO DI SALVEZZA NE COSTITUISCE LE FONDAMENTA

Il piano di salvezza

La prima lezione è chiamata “il tempio insegna il grande Piano di Salvezza” e include molte scritture che spiegano questo piano.

All’inizio mi chiedevo perché la lezione dovesse scendere nei dettagli su qualcosa di così elementare, dopodiché ho compreso che ciò avviene poiché il piano di salvezza è la ragione per la quale viene svolto il lavoro di tempio.

Ogni ordinanza stipulata all’interno del tempio facilità, in qualche modo, parte di questo piano e penso che il Piano di Salvezza sia spiegato così chiaramente in questa prima lezione, proprio perché gli insegnamenti simbolici dell’investitura richiedono una buona comprensione di base del piano, così da poter mettere i pezzi del puzzle ognuno al proprio posto.

Una delle preparazioni migliori che possiamo fare per il tempio è imparare la natura del piano del Signore che comprende tutto ciò che serve a redimere il Suo popolo.

La buona notizia del vangelo di Gesù Cristo è che nessuno viene tagliato fuori. Pensate a quei milioni di persone che non han mai sentito parlare di Cristo mentre erano su questa terra, o a coloro che ne han sentito parlare ma che non han compreso il vangelo.

Il piano di salvezza insegna che ognuno di essi avrà la migliore possibilità di imparare. Sarà loro insegnato in perfetta chiarezza e senza l’interferenza di Satana e delle molte distrazioni di questa terra.

Queste persone saranno in grado di scegliere se far parte o meno dell’espiazione del Salvatore. Saranno in grado di scegliere se accettare le ordinanze di salvezza fatte per loro nel tempio.

Nel suo bellissimo libro, L’espiazione infinita, Tad R. Callister, che ai tempi era un membro dei Settanta, ha detto che i poteri di redenzione del Salvatore raggiungerà lo Spirito dei morti altrettanto facilmente quanto sono riusciti ad estendersi nella vita pre-terrena. Ha citato 1 Corinzi 15: 19:

“Se abbiamo sperato in Cristo per questa vita soltanto, noi siamo i più miserabili di tutti gli uomini”. La nostra speranza in Cristo non deve finire mai! (Tad R. Callister, L’espiazione infinita, Deseret Book, città di Salt Lake, Utah, 2000).

Il successo dell’enorme sforzo missionario che sta avvenendo nel mondo degli spiriti spiega perché il lavoro di tempio sia così importante e perché dovremmo volerne far parte.

In un discorso di Presidente Lorenzo Snow intitolato “Predicare il Vangelo nel Mondo degli Spiriti”, questo profeta ci assicura che il successo dei missionari nel mondo degli spiriti supera di molto ciò che vediamo qui; infatti sono proprio pochi coloro che non ricevono con gioia il Vangelo perché la le circostanze saranno migliaia di volte più favorevoli. (Millennial Star 56: 50).

E coloro che lo ricevono sono pronti e ansiosi di andare oltre in un modo che è reso possibile solo quando noi lavoriamo per procura nel tempio, ricevendo per loro le ordinanze di salvezza.

IL VALORE DELL’ESPERIENZA PERSONALE

Battesimo-Tempio

Pochi anni fa sono riuscita a fare le ordinanze per procura per la bisnonna di mio marito, Wendla; una donna che avevo giudicato.

Ero convinta che non sarebbe stata emozionata dall’idea di ricevere il proprio lavoro di tempio visto che era stata una forte sostenitrice degli anti-mormoni nella città di Salt Lake nel primo 1900 ed anche perché avevo sentito quasi esclusivamente cose negative a suo riguardo.

Immaginate il mio stupore quando ho iniziato a sentire la sua gioia quando mi furono consegnati gli indumenti per fare il suo battesimo!

Mentre entravo nel fonte battesimale lo spirito mi ha inondata ed ho sentito le lacrime scivolare liberamente sul mio volto mentre sentivo pronunciare il suo nome nel tempio del Signore e mentre ero lì al suo posto pronta a ricevere per lei l’ordinanza di salvezza del battesimo.

Ho sentito ancora di più la sua presenza nel ricevere le benedizioni iniziatorie e così è stato anche per la lavorante del tempio; abbiamo dovuto fermarci per ricomporci.

Sapevo che Wendla stava non solo accettando, ma anche abbracciando con gioia le benedizioni di queste ordinanze.

Quell’esperienza ha cambiato molte cose per me: ha reso la mia testimonianza sul lavoro di tempio più profonda, ha reso più forte la mia determinazione di astenermi dal giudizio ed ha reso il mondo degli spiriti e le verità del vangelo più reali.

Io SO che il mondo degli spiriti è REALE! SO che il piano di salvezza è il Piano di Dio e che l’autorità del sacerdozio necessaria ad amministrare è stata restaurata.

IL SECONDO STATO CONTINUA NEL MONDO DEGLI SPIRITI

MONDO-DEGLI-SPIRITI

Il tempio è un simbolo dell’amore del Signore per tutti i suoi figli e, preparandoci per servirvi, possiamo divenire parte del Suo grande piano di redenzione, prima per noi stessi e poi anche per gli altri.

Se tutto va per il verso giusto: siamo in grado di fare le ordinanze per coloro che sono nel mondo degli spiriti perché essi sono ancora in uno stato probatorio e sono ancora capaci di scegliere se accettare Cristo.

La mia più grande speranza per coloro dall’altra parte si è verificata mentre facevo delle ricerche sul mondo degli spiriti dopo la morte di mio figlio.

Il libro di Anziano Neal A. Maxwell, “La promessa del discepolato”, contiene un intero meraviglioso capitolo riguardante il mondo degli spiriti. Ecco una piccola citazione che riassume il suo messaggio:

Tendiamo a lasciarci sfuggire la realtà del fatto che il mondo spirituale e il paradiso siano parte, in realtà, del secondo stato. Dio da a tutti noi la grande opportunità di continuare, nel mondo degli spiriti, questa mortalità probatoria. ” (vedere Neal A. Maxwell, la promessa del discepolato, capitolo 9).

Il messaggio di Anziano Maxwell ha perfettamente senso.

Perché mai dovrebbe esserci un tale sforzo missionario e perché mai si dovrebbe sottolineare così tanto il lavoro del tempio, se il nostro secondo stato probatorio finisse semplicemente con il nostro ultimo respiro?

Per poter maggiormente convalidare questo concetto, ho trovato una citazione a riguardo in un discorso intitolato: “Siamo figli di Dio” in cui Presidente Marion G. Romney definisce il nostro “secondo stato” come la mortalità che stiamo ora sperimentando e il nostro soggiorno del mondo spirituale che segue la morte.  (Messaggio della prima presidenza, Liahona, settembre 1984) .

La possibilità di pentirsi nel mondo degli spiriti viene mostrata in modo chiaro nella grande visione del Presidente Joseph F. Smith, riguardante la redenzione dei morti; visione poi divenuta la sezione 138 di Dottrina e Alleanze. Questa visione aggiunge tanta luce e verità riguardo al mondo degli spiriti e al lavoro missionario che prende posto in quel luogo. Il versetto 58 dice:

“I morti che si pentono saranno redenti tramite l’obbedienza alle ordinanze della casa di Dio”.

Queste ordinanze devono essere fatte attraverso procura da parte nostra. Che piano glorioso e che benedizione è farne parte preparandoci ad entrare nel tempio.

L’IMPORTANZA DEI SIMBOLISMI

La lezione numero cinque per il corso di preparazione al tempio, si chiama: “imparare dal Signore attraverso i simboli“.

Questa lezione è stata molto significativa per me perché non sono sempre stata particolarmente brava a trovare i simboli; la lezione mostra l’importante ruolo giocato dai simboli nella nostra società e nella Chiesa di Gesù Cristo.

Pensate alle bandiere come a un simbolo di patriottismo e alle fedi nuziali come a un simbolo d’amore e d’impegno.

Dopodiché pensate all’ordinanza del battesimo, che è un simbolo di morte e di resurrezione, pensate all’uscire dall’acqua puliti e pronti ad iniziare una nuova vita. Pensa del sacramento nel quale si usano pane ed acqua come simboli del potere redentorio del corpo  e del sangue di Cristo, che Egli ha dati  per noi.

La lezione di preparazione per il tempio riguardante il simbolismo da quattro risposte alla domanda “perché usiamo simboli?”:

  1. I simboli possono aiutarci a ricordare le cose importanti;
  2. I simboli possono insegnarci verità astratte che sarebbero difficili da imparare con altri metodi;
  3. I simboli possono rappresentare dei sentimenti;
  4. I simboli possono insegnare principi diversi in base alla nostra preparazione personale all’apprendimento.

Durante il suo soggiorno sulla terra, Gesù ha costantemente insegnato simbolicamente attraverso le parabole; parlando di semi di senape, perle, volpi, di briganti e molto di più, ma sempre in un senso simbolico.

Pensate a quanto simbolismo possiamo trovare in generale all’interno delle scritture. Ha molto senso, perciò, che all’interno del tempio possiamo imparare molto attraverso i simboli, e che la nostra comprensione accresca in base a quanto noi siamo in grado di capire.

IMPARIAMO LINEA SU LINEA

Per prepararci per il servizio nel tempio abbiamo bisogno di capire che nel tempio noi impariamo davvero linea su linea, precetto su precetto, man mano che lo spirito Santo ci rivela i significati simbolici e man mano che noi siamo pronti e che abbiamo la volontà di ricevere e di applicarli.

Grazie agli insegnamenti simbolici del tempio e ai significati spirituali che possiamo imparare adesso, possiamo andare al tempio migliaia di volte e continuare ad imparare qualcosa di nuovo e significativo da poter applicare alle nostre vite.

ORDINE NELL’INSEGNAMENTO E NEL TEMPIO

La lezione numero sei del corso di preparazione per il tempio contiene tante linee guida che una persona bisogno di conoscere prima di andare al tempio per la prima volta.

Ho visto queste lezioni (e il tempio in sé stesso) come simboli dell’ordine della Chiesa e di come il Signore ci guidi per mano e ci dia ciò di cui abbiamo bisogno nel momento in cui ne abbiamo bisogno.

Egli si prende cura di noi in modo amorevole ed ha il gran desiderio che noi possiamo andare avanti e fare dei progressi nelle cose spirituali ma mano che diventiamo pronti e desiderosi di farlo.

CONCLUSIONE

La parte migliore nell’esperienza di insegnare queste classi per me stata la possibilità di interagire con persone buone e dal cuore onesto. Alcuni dei momenti più dolci del mio servizio della Chiesa sono avvenuti proprio in questi casi.

Queste persone sono per me è il simbolo di ciò che è in realtà la preparazione per il tempio: sincerità, umiltà, pentimento ed un desiderio reale di fare progressi e di avere lo spirito del Signore che innalzi e che benedica le nostre vite così che possiamo essere in grado di innalzare e benedire le vite degli altri.

Possiamo tutti cercare di rendere queste qualità esemplari mentre cerchiamo a prepararci giorno per giorno per entrare nel sacro tempio. La preparazione è ininterrotta.

Darla Isackson di ldsmag.com

(Visited 23 times, 1 visits today)