Circa il 70% degli uomini e il 30% delle donne guardano regolarmente la pornografia[1]Ci sono alte probabilità che abbiate visto qualche cosa di pornografico nella vostra vita. 

Infatti, il 25%[2] delle ricerche su Internet sono collegate alla pornografia – cioè circa 68 milioni al giorno, senza includere “messaggi espliciti”, contenuti scaricati da Internet o via email.

Molte persone affermano che la pornografia è una cosa positiva, un mezzo che può migliorare le prestazioni del partner, rallentare lo stress, insegnare l’educazione sessuale, provvedere un sano divertimento e forse prevenire violenze sessuali.

Può essere vista sotto diverse forme nei media, ed è ormai un’alternativa accettata all’intimità fisica.

Coloro che sono contrari alla pornografia, così come studi scientifici in merito, dipingono un quadro diverso.

Quindi, in che modo la pornografia è pericolosa, e come si può togliere l’abitudine se ha già iniziato ad avere un effetto negativo nella vostra vita e nelle vostre relazioni?

Perché la Pornografia crea dipendenza?

Secondo Valerie Voon, dottore di ricerca in medicina, la quale ha condotto delle ricerche sulle dipendenze del cervello, “i cervelli di coloro che guardano la pornografia abitualmente, assomigliano a quelli degli alcolisti[3] che guardano la pubblicità degli alcolici.”

Questo perché la pornografia rilascia un quantitativo enorme di dopamina nel cervello, il quale è un neurotrasmettitore che causa sensazioni di piacere.

Ad ogni modo, dopo un periodo di tempo, il cervello di chi guarda la pornografia si abitua a ricevere un livello più alto di dopamina ed inizia a respinge alcuni dei suoi recettori chimici, in modo da non sovraccaricarsi, producendo meno “picco sessuale.”

“Come risultato, la maggior parte di coloro che usufruiscono di materiale pornografico sentono la necessità di cercare altro materiale, di cercare più spesso, o di cercare versioni più spinte[4] – oppure tutte e tre – per generare una maggiore quantità di dopamina in modo da essere eccitati….cercare di togliere questa abitudine può portare a sintomi di astinenza, proprio come per le droghe.”

Sfortunatamente, questo significa che si riceve meno di quello che si potrebbe, anche da altre cose della vita che rendono felici, come l’amicizia, gli sport, il cibo, o l’amore, e quindi i dipendenti dalla pornografia soffrono di ansietà e depressione.

La pornografia diminuisce il piacere sessuale

Sembra un paradosso? In realtà, non lo è.

La stimolazione digitale che procura la pornografia, crea un tipo di esperienza sessuale totalmente diversa dall’intimità del sesso tra due persone.

Più una persona condiziona il proprio cervello a rispondere agli stimoli digitali, e maggiormente una persona inizia a desiderare sempre di più della fantasia sessuale riportata sullo schermo, e non più il piacere sessuale da una persona reale, che non ha l’aspetto fisico e non si comporta come una porno diva.

Quelli che guardano regolarmente la pornografia “riportano di essere meno soddisfatti[5] dell’aspetto fisico del proprio compagno, della prestazione sessuale, e del livello affettivo.

Essi esprimono un maggiore desiderio di sesso senza coinvolgimento emotivo.”5 Infatti, più del 50%[6] dei dipendenti dalla pornografia perdono interesse nel sesso vero.

Inoltre, poiché i fruitori di porno allenano i loro cervelli e i loro corpi a reagire a valori di dopamina molto più alti dei normali, diventa più difficile “eccitarsi” per una persona reale, specialmente gli uomini.

Può influenzare negativamente la loro capacità di mantenere le erezioni nei veri rapporti sessuali, causando una diffusa disfunzione erettile, anche negli adolescenti e nei ventenni, in più potrebbe causare una diminuzione del godimento della persona o addirittura della capacità di impegnarsi nel sesso.

La pornografia promuove l’aggressione e l’abuso sessuale

La pornografia è un’industria da milioni di dollari che è molto familiare con i soffocamenti, i maltrattamenti, e gli stupri verso gli altri, specialmente donne, adolescenti e persino i bambini.

Alcuni di coloro che guardano il porno asseriscono di guardare solo “una pornografia soft” e per questo non sono influenzati, o affermano che le loro preferenze “più pesanti” non influenzano il comportamento con i veri partner sessuali a letto, ma recenti studi sulla pornografia ed i suoi effetti dimostrano il contrario.

La campagna “Combatti la nuova droga” ha scoperto che secondo 33 studi, “l’esposizione alla pornografia violenta e non ha incrementato comportamenti aggressivi[7], incluse fantasie violente ed assalti violenti.”

“…Anche se il partner non diventa sessualmente aggressivo o violento, loro continuano ad avere una visione distorta del sesso[8] che inevitabilmente influisce sulla comprensione dell’amore e delle relazioni.”

La pornografia troppo spesso introduce, ritrae ed enfatizza azioni che sono abusive, degradanti, e persino pericolose.

Perpetua il mito che le donne gradiscono certi comportamenti e crea falsi ideali sessuali, causando confusione e frustrazione quando si prova a replicarlo successivamente.

Tutto ciò fa sì che coloro che guardano la pornografia sono più aggressivi nelle loro relazioni, invece di raggiungere una completa intimità di coppia.

La pornografia danneggia le relazioni e le famiglie

Le relazioni forti, sane e romantiche sono basate sulla fiducia, ed un interesse genuino per la felicità dell’altro. Ma la pubblicazione “Monitor on Psychology” dell’Associazione Psicologica Americana, dice che:

“Quando un partner usufruisce della pornografia con un’alta frequenza…Ci può essere la tendenza di ritirarsi emotivamente dalla relazione[9]. Questi uomini continuano così ‘un crescere della segretezza, una minore intimità ed inoltre una maggiore depressione.’”

Oltre a questi effetti della pornografia sul fruitore, i loro partner sono influenzati dall’abitudine, dovuta a richieste surreali ed addirittura abusive di aspetto sessuale o comportamentale.

Degli psicologi intervistati dopo aver fatto uno studio, riportano che delle “ragazze universitarie hanno percepito ‘l’uso del porno dei loro ragazzi come un’esperienza problematica di scarsa autostima, relazioni qualitativamente povere ed una più bassa soddisfazione sessuale[10].”

L’uso della pornografia aumenta la probabilità di infedeltà coniugale, perché indebolisce i legami tra marito e moglie, ed incoraggiamento le attività sessuali, sia in autonomia che al di fuori del matrimonio.

In breve, la pornografia porta con sé un aumento della segretezza, del senso di colpa, e dell’inganno nella vita di chi ne usa, sentimenti di pena, vergogna, rifiuto e tradimento della fiducia nel cuore di coloro che li amano maggiormente.

Liberarsi dalla pornografia

liberarsi dalla pornografia

Allora come ci si può liberare dall’uso della pornografia dopo che è diventata parte della vostra vita? Ci sono sette strumenti molto efficaci che possono aiutarvi a sconfiggere questa cattiva abitudine ed a migliorare la vostra vita.

Riconoscete il problema ed i danni che vi sta creando. Molti fruitori di porno giustificano la loro abitudine credendo che non influisca minimamente la loro vita. Solo quando si realizza il suo impatto e si ha un desiderio genuino di fermarsi, avrete la forza di sconfiggere questa abitudine.

Parlatene con qualcuno di cui vi fidate. Nessuno può combattere le dipendenze da solo, ed avere un sano sostegno da parte delle persone che vi amano può fare una grande differenza, sia che si tratti del vostro coniuge, della fidanzata, del vescovo, o di un amico, o una loro combinazione, avrete delle persone nella vostra vita che vi ameranno e aiuteranno quando vi sentirete deboli.

Sostituite questa cattiva abitudine con un’attività più sana. Quando si interrompe una cattiva abitudine, si crea un vuoto nella vostra vita ed il modo migliore per resistere alla tentazione è riempire quel tempo facendo qualcosa di buono.

Sviluppare dei modi più sani di affrontare le difficoltà della vita: pena, solitudine, stress, scoraggiamento, o noia. Praticate uno sport. Correte.

Chiamate un amico. Iniziate un nuovo hobby. Leggete le scritture. Trovate qualcosa che vi distragga, e che vi aiuterà a riprendervi più facilmente.

Decidete di interrompere in modo definitivo, e non di farne uso di tanto in tanto. Continuare a usare la pornografia nella vostra vita rende il recupero quasi impossibile, e non risolve nessuno dei problemi.

Se convincete voi stessi che va bene usarla ogni tanto, dopo ricadrete nuovamente nelle vecchie abitudini quando avrete un momento di debolezza.

Spegnete il computer. Uscite. Impostate un blocco sulla pubblicità porno. Evitate di rimanere svegli da soli di notte. Evitate la pornografia a tutti i costi. Decidete ora che volete davvero smettere e che la pornografia non è un’opzione.

Pregate. La forza di volontà non è abbastanza. La vostra “volontà” da sola non è infallibile; fortunatamente possiamo contare su un potere più grande del vostro.

Avete un Padre Celeste che vi ama e che si preoccupa del vostro processo di guarigione, molto di più di quello che immaginate.

Il Salvatore morì per voi, per tutte le vostre imperfezioni e difficoltà, così che potrete tornare a Lui, essere guariti e perdonati completamente.

Egli non vi ha abbandonato e non lo farà. Attraverso il potere della preghiera non sarete mai soli ed avrete l’aiuto totale del Cielo in vostro soccorso nei momenti di debolezza.

Cercate e iscrivetevi ad un programma di recupero dalle dipendenze. Oltre al vostro personale gruppo di sostegno, può fare una grandissima differenza avere un gruppo di sostegno di persone che conoscono perfettamente quanto sia difficile cambiare, e potrebbero aiutarvi nel fare i diversi passi per un recupero totale.

Ce ne sono davvero tanti in giro. Noi vi raccomandiamo addictionrecovery.lds.org che ha aiutato molte persone a superare diversi tipi di dipendenze. Il programma è gestito dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ed è gratuito.

Non rinunciate mai. La strada della guarigione è una maratona, non uno scatto. Ci vorrà del tempo per cambiare le vostre abitudini, ed in realtà, il vostro cervello.

Se avete una ricaduta, sappiate che non è la fine della vostra guarigione. Provate sempre, accettando i vostri errori ed andando avanti da lì con l’aiuto della vostra famiglia e dei vostri amici, del gruppo di sostegno, e del Signore.

Ne vale la pena. Non avete bisogno di soccombere ai dettami della dipendenza, depressione, colpa, segretezza, o del disgusto di se stessi.

Potete allontanarvi dall’influenza degradato e corrosiva della pornografia che indebolisce le vostre decisioni, il rispetto di se stessi, e le vostre relazioni. Si, vi potete sentire puri, liberi, e felici di nuovo.

(Visited 481 times, 1 visits today)