Nel capitolo 9 di Predicare il Mio Vangelo viene citato Joseph Smith il quale dice che:

“Non è necessario che… [i] miei anziani si sposti[no] rapidamente… mentre gli abitanti su entrambe le rive periscono nell’incredulità” (DeA 61:3).

Non dobbiamo mai sottovalutare l’influenza che possiamo avere sulle persone attorno a noi quando noi siamo noi stessi come missionari mormoni; possiamo avere un’influenza anche sulle persone a cui non parliamo.

Questo l’ho imparato da mia nipote che ha servito una missione in Italia: in Italia molte persone sono riservate e non gli piace aprire le porte agli estranei.

Esperienza missionaria in Italia

Un giorno mia nipote e la sua collega stavano bussando a delle porte ed una donna di nome Maria ha aperto la propria, le ha guardate negli occhi, le ha lasciate entrare, loro le hanno insegnato il Vangelo e lei si è battezzata.

Qualche tempo dopo, quando mia nipote e la sua collega erano in visita da Maria le chiesero: “Ricordi il giorno in cui abbiamo bussato per la prima volta alla tua porta? Perché ci hai lasciate entrare?”

Così Maria ha loro spiegato che il mese prima che bussassero alla sua porta lei si sedeva spesso su una panchina guardando il mare.

Giorno dopo giorno vedeva due giovani uomini in camicia bianca e cravatta che le passavano accanto, sempre alla stessa ora per più giorni a settimana. Disse loro che amava guardare lo sguardo che avevano.

Disse che una volta aperta la porta, quel giorno, ha visto che mia nipote aveva la stessa cosa che aveva notato nello sguardo di quei giovani uomini.

“Che cosa hai visto?” ha chiesto mia nipote a Maria. Lei si fermò un momento e andò nell’altra stanza a prendere qualcosa e tornando con la foto di un dipinto di Cristo ha detto: “Ho visto Lui”.

Quando ho sentito questa storia non son riuscito a non pensare a cosa sarebbe accaduto se quei giovani anziani avessero discusso, fossero stati arrabbiati o scoraggiati; se fossero stati anziani disobbedienti e di conseguenza non avessero avuto quella luce nei propri volti.

Non so se quegli anziani che vedeva Maria abbiano mai conosciuto il potere che i loro volti avevano avuto su di lei.

Anziano Jeffrey R. Holland ha detto: “La vostra fede, la vostra gioia e un semplice sorriso saranno sufficienti ad avvicinare chi è sincero” (Testimoni, aprile 2001).

Prego affinché possiamo vivere sempre per avere questa luce nei nostri volti così che essa possa splendere e portare testimonianza di Cristo così non che staremo solo indossando una targhetta con il Suo nome, ma affinché possiamo anche avere la sua immagine scolpita nelle nostre espressioni.

Bianca Palmieri Lisonbee

(Visited 78 times, 1 visits today)